DOTT.SSA GAIA MARIA GARAVAGLIA

DOTT.SSA GAIA MARIA GARAVAGLIA

Psicoterapeuta psicoanalitico libero-professionista.

Lavoro principalmente con adolescenti, adulti e coppie, utilizzando la psicoterapia psicoanalitica relazionale costruttivista, con colloqui vis a vis, integrata con la tecnica EMDR.
Leggi di più


Problematiche trattate

Presto la mia consulenza a tutte quelle persone che presentano patologie legate alla sfera cognitiva, emotiva e comportamentale, dalle dipendenze patologiche come la ludopatia ai problemi inerenti gli attacchi di panico, ansia e molti altri disturbi.



Ansia

Ansia

Attacchi di panico

Attacchi di panico

Depressione

Depressione

 

Disturbi ossessivi

Disturbi ossessivi

Anoressia e bulimia

Anoressia e bulimia

 

Vedi anche: www.psicologagaravaglia.it

Aree di intervento

Psicologia clinica:

  • Psicoterapia (adulti, coppie e adolescenti)
  • Consulenza psicologica
  • Supporto psicologico
  • Emdr



Psicologia dell’emergenza.

La Psicologia dell’emergenza comprende un ambito ampio di studi e applicazioni di conoscenze psicologiche in situazioni critiche fortemente stressanti, che mettono a repentaglio le routine quotidiane e le ordinarie capacità di adattamento degli individui e delle comunità. Si occupa quindi degli interventi nelle situazioni di calamità, disastri, individuali, gruppali o di comunità. Si occupa non solo delle persone direttamente coinvolte negli eventi critici (vittime primarie) ma anche dei loro familiari, amici e delle persone che sono state testimoni dello stesso evento (vittime secondarie) oltre che della comunità dove gli eventi critici si sono verificati. Inoltre, e non meno importante gli psicologi dell’emergenza di occupano anche dei soccorritori (vittime terziarie).

Gli psicologi dell’emergenza quindi si occupano di preparare i soccorritori, i volontari, il personale sanitario e delle forze dell’ordine perché possano essere preparati psicologicamente ad affrontare qualunque evento critico; si occupano durante le emergenze e nel post emergenza di assistere chi ne ha bisogno (vittime di tutti i gradi) cercando di far in modo che le persone possano superare nel minor tempo possibile l’evento traumatico a cui hanno assistito.

Patologie trattate

  • Dipendenze patologiche (gioco, sesso, internet)
  • Disturbi d’ansia:
    • Ansia
    • Attacchi di panico
    • Fobie
    • Disturbo ossessivo- compulsivo
    • Disturbo post-traumatico da stress
  • Depressione
  • Disturbi di personalità
  • Disturbi alimentari (anoressia, bulimia, obesità)
  • Disturbi e problemi sessuali psicogeni
  • Problemi di insicurezza e autostima
  • Comprensione e gestione di crisi personali e di stress

Patologie trattate

Psicoterapia relazionale

La psicoterapia psicoanalitica ad orientamento relazionale costruttivista si rifà al bisogno innato delle persone di avere delle relazioni, perché l’uomo è un animale sociale. Ogni teoria determina il modo in cui ogni terapeuta si approccia al cliente, determina il suo atteggiamento, il suo assetto mentale, non solo il suo modo di porsi al paziente, ma anche il suo modo di esserci e di sentirsi dentro. Quando cliente e terapeuta si incontrano, si incontrano due soggettività, due mondi interpersonali strutturati da relazioni significative; portano le loro esperienze, la loro storia entrambi. La nostra teoria parte dalla consapevolezza che il cliente è alla ricerca di un oggetto di cui ha bisogno e della relazione; noi di conseguenza diamo molta importanza a tutto quello che forma la relazione sia a livello verbale che non verbale, al campo intersoggettivo che viene co-costruito tra cliente e terapeuta. L’obiettivo da raggiungere quindi non è la consapevolezza in sé, ma l’efficacia che passa attraverso la consapevolezza: il cliente deve raggiungere la soluzione dei conflitti e l’attenuazione o eliminazione delle credenze false interne che gli fanno vivere una vita non soddisfacente.

La relazione quindi è vista come co-costruita e in grado di aiutare i cambiamenti necessari al buon funzionamento della persona.

Psicoterapia relazionale

EMDR

“L’EMDR è un metodo psicoterapico strutturato che facilita il trattamento di diverse psicopatologie e problemi legati sia ad eventi traumatici, che a esperienze più comuni ma emotivamente stressanti. E’ un approccio psicoterapico interattivo e standardizzato, scientificamente comprovato da più di 20 studi randomizzati controllati condotti su pazienti traumatizzati e documentato in centinaia di pubblicazioni che ne riportano l’efficacia nel trattamento di numerose psicopatologie inclusi la depressione, l’ansia, le fobie, il lutto acuto, i sintomi somatici e le dipendenze. La terapia EMDR ha come base teorica il modello AIP (Adaptive Information Processing) che affronta i ricordi non elaborati che possono dare origine a molte disfunzioni. Numerosi studi neurofisiologici hanno documentato i rapidi effetti post-trattamento EMDR.” ( www.emdritalia.it )

L’EMDR utilizza il naturale movimento oculare che avviene durante la fare REM del sonno stimolato dal movimento delle dita del terapeuta, o dal tapping sempre bilaterale in modo da facilitare l’elaborazione del materiale che è ancora “congelato” carico di emotività disturbante. Non si dimenticano i ricordi, ma li si scarica della parte emotiva negativa che hanno ancora facilitandone quindi l’inserimento nella rete mnestica.

Nella mia pratica ho visto come i colloqui terapeutici insieme a sedute di EMDR hanno portato a risultati ottimi in casi di attacchi di panico, ansia, fobie, traumi più o meno gravi e autostima.

EMDR

Gli Studi

DOTT.SSA GAIA MARIA GARAVAGLIA

V.le Cesare Cattaneo, 33

22063 Cantù (Como)

Altro Studio:

Via Amendola, 20, Cermenate

Contattami